Hobby Boss 84411 Russian Tank Crew 1/35

Brand: HOBBYBOSS
SKU: 84411
10,00€

 Hobby Boss 84411 Russian Tank Crew 1/35

Le truppe corazzate e meccanizzate dell'Armata Rossa iniziarono a formarsi su scala più ampia alla fine degli anni '20 e '30. Soprattutto negli anni '30 si sono sviluppati in modo dinamico. Ciò si è riflesso sia nella struttura organizzativa che nelle attrezzature. Sul primo di questi aerei iniziò nel 1932 la formazione di corpi meccanizzati, la cui struttura si sviluppò fino allo scoppio della seconda guerra mondiale. Per quanto riguarda l'equipaggiamento, sono stati introdotti nuovi tipi di carri armati, come il BT-5, BT-7, T-26 e il carro armato multi-torretta T-28. Anche i carri armati di grande successo sono entrati in linea poco prima dell'inizio della guerra con il Terzo Reich - ovviamente, stiamo parlando del KW-1 e del T-34. Tuttavia, nonostante il fatto che al momento dell'aggressione tedesca le forze corazzate sovietiche avessero un vantaggio quantitativo sull'aggressore, subirono enormi perdite di uomini e attrezzature nel primo periodo della guerra. Possono essere spiegati dalle carenze dei quadri ufficiali ben addestrati (dopo le epurazioni staliniste degli anni '30), dall'addestramento individuale inferiore delle petroliere sovietiche rispetto ai loro avversari tedeschi o dalle tattiche inferiori utilizzate dagli equipaggi dei carri armati sovietici . Inoltre, la dottrina del loro uso non era coerente e ben fondata nell'addestramento come nell'esercito tedesco. Possiamo anche aggiungere a questo l'ergonomia piuttosto scarsa dei veicoli sovietici o la carenza di stazioni radio a corto e lungo raggio nelle forze armate. Con il tempo, tuttavia, questi errori hanno cominciato a essere corretti più o meno con successo. Ad esempio - dalla primavera del 1942 iniziarono a formarsi eserciti corazzati, che dovevano svolgere compiti principalmente offensivi e che costituivano una struttura leggermente più ergonomica rispetto ai precedenti corpi meccanizzati. Tuttavia, sembra ragionevole affermare che fino alla fine della guerra, l'Armata Rossa ha sottolineato il vantaggio quantitativo piuttosto che il vantaggio qualitativo sul nemico, sebbene abbia introdotto in servizio carri armati di successo come il T-34/85 o l'IS-2 durante la guerra. Questo è chiaramente visibile, ad esempio, durante la battaglia di Kursk nel luglio 1943.